• Daniela Savini è capace di mettere in campo nelle sue opere tutte queste domande ponendo l’uomo nudo di fronte a se stesso e al suo difficile percorso di vita. E’ una giovane testimone del suo tempo, un’età in cui sono poche le certezze, molti gli interrogativi e rare le risposte.   R. Fiorini

  • Il tuo lavoro ha una contemporaneità che richiama non visioni storiche o analisi critiche, ma una lettura neuroscientifica con neuroni specchio dalla velocità di approccio superiore ai tempi di una estetica tradizionale. I lavori interessanti che ho visto non hanno rilevanza storica, non seguono una logica deduttiva, ma hanno un carattere fenomenico mediato dalla coscienza. É tutta un'altra storia!  Nerio Rosa
  • Incisione. Dedicata e appassionata ad argomenti e settori così importanti, preziosi. In un tempo così dinamico che tutto consuma e divora, il tuo occhio attento consegna, e custodisce, la memoria di luoghi e di simboli, di un altrove che sembra diventare lontano, e di cui ne sigilli invece il valore e la ragione del sempre. D. Giaco
  • Artista dall’attualissima e per certi versi anche audace visione del mondo. I suoi dipinti riflettono una visione del mondo articolata e profonda, ricca di fini risvolti simbolici.  Importante tra le ulteriori prospettive artistiche presenti nella sua produzione sono la sua visione sia dell’uomo attuale la cui crisi di valori identitari essa esprime nelle sue tele raffigurando un uomo non più sicuro di sé come un tempo, sia della donna attuale che acquisisce anch’essa nell’opera della Savini  tratti psicologici non più totalmente in linea con il suo passato tradizionale.  R. Mascialino

  • Savini, che è pittrice per eccellenza della più grande crisi d’identità che abbia mai afflitto i due sessi come nell’epoca attuale; tratteggia la sua visione di un mondo che riflette la crisi dell’uomo e della donna, non più in sintonia con i valori della tradizione e nel contempo non completamente sicuri dei nuovi valori che li vedono cambiati, ma ancora non in possesso della loro nuova identità come questa si prospetta nel giungere dei tempi nuovi.  R. Mascialino

Sogno di un'ombra - Incisori Contemporanei, Spazio LOC a Capo d'Orlando

Dal 17 marzo al 15 aprile locandina spazio loc incisori contemporanei2018
Si inaugurerà Sabato 17 marzo alle ore 19:00 presso lo Spazio LOC di via del Fanciullo a Capo d'Orlando, la mostra SOGNO DI UN'OMBRA a cura di Andrea Guastella.
Un progetto di Antonio Luciano Rossetto e Giacomo Miracola realizzato grazie ad una collaborazione tra l'Associazione Incisori Contemporanei e l'Assessorato ai Beni Culturali del Comune di Capo d'Orlando, la mostra ospita 18 artisti tra i più significativi della grafica d'arte contemporanea, riuniti per la prima volta allo Spazio Loc con una selezionata scelta delle loro opere, per raccontare la scoperta della bellezza del nostro paesaggio sulle tracce dell'incanto delle tecniche grafiche.
Le tecniche tradizionali dell'incisione, acquaforte, acquatinta, puntasecca, bulino, si affiancano a soluzioni e materiali innovativi oggetto di continui e studi e sperimentazioni, coinvolgendo artisti differenti per stile, carattere ed esperienze, uniti però dall'utilizzo del linguaggio incisorio e dalla qualità artistica delle stampe prodotte. Questa mostra, nella varietà delle opere che spaziano dal figurativo all'astratto, offrirà al pubblico una panoramica sul modo in cui si interpreta la grafica d'arte in Italia

Artisti partecipanti: Debora Antonello, Silvia Braida, Dario Delpin, Gino Di Pieri, Fernando Di Stefano, Pier Giacomo Galuppo,Vincenzo Gatti, Umberto Giovannini, Mario Guadagnino, Vittorio Manno, Elena Monaco, Guido Navaretti, Claudio Olivotto, Antonio Pesce, Angelo Rizzelli, Daniela Savini, Gianfranco Schialvino, Francesco Sciaccaluga
29244774 1536555399804565 9063654602687119360 n